LA MEMORIA COSMOPOLITA DEL MEDITERRANEO - 2010
(ISBN 978-88-907177-8-2 - A cura di Mario Brunetti - € 10,00 - 160 pag.)
Autori: F. Altimari - F. Besostri - M. Bolognari - C. Brunetti - M. Brunetti - D. Cortese - G. Liguori - M. Mandalà - D. Maselli - G. Mazzei - R. Pangaro - G.C. Siciliano - G. Russo Spena - P. Xhufi
Editore: Istituto Mezzogiorno Mediterraneo - Rubettino
Presentazione:

Per motivi non riconducibili alla volontà e disponibilità del MeMe, non è stato possibile pubblicare in volume autonomo tutti gli atti dell'XI edizione (2008) degli "Itinerari Gramsciani", svoltisi in due sessioni, l'una a Civita 1l 19 luglio, sul 60° anniversario della Costituzione Italiana e il ruolo del costituente Costantino Mortati, e, l'altra, a Plataci il 20 luglio, sulla questione mediterranea e il corridoio 8. Le relazioni preziose a quei due convegni, sia pure ripetutamente sollecitate, non sono tutte pervenute. Cosicchè, nel presente volume, dedicato al 10° anniversario dell'entrata in vigore della legge 482/99, ai materiali della XII^ edizione - svoltasi in tre sessioni, la prima a Lungro, su antifascismo e lotte sociali, la seconda a San Demetrio Corone sulla figura di Domenico Mauro, e la terza, conclusiva, a Plataci sul ruolo delle minoranze linguistiche - sono stati "recuperati" e aggiunti anche alcuni interventi dell'edizione 2008, che ci paiono di estremo interesse e il cui contenuto sarebbe stato grave disperdere.
L'idea di dedicare, lo scorso anno, una sessione degli "Itinerari", nell'ambito del 60° della Costituzione, al "Corridoio 8" e alle manovre attorno alle quali si andava evolvendo tutta la vicenda, è nata dalla convinzione che questo problema non fosse avulso dal nostro sforzo di ridefinizione della "nuova questione meridionale" come "questione mediterranea".
In questo contesto la valutazione sul "corridoio 8", le cui vicende muovono interessi, scontri di potere, giochi fra Stati e Potenze, consentiva un opportuno richiamo alla necessità di un approfondimento della vicenda, anche in rapporto a ciò che essa può significare per le prospettive della Calabria e della stessa zona Jonica, per le sue potenzialità di sviluppo, attivando, opportunamente, infrastrutture importanti quale la presenza dello stesso porto di Sibari. Gli elementi di assoluta novità, emersi dai Convegni di Civita e di Plataci, hanno premiato l'importanza di quella scelta e registrato contributi importanti, nella prima sessione, del Sindaco Vittorio Blois, del giudice emerito Giovanni Placco e del Giudice Francesco Tocci, sulla figura di Costantino Mortati; nella sessione conclusiva, a Plataci, oltre al saluto del Sindaco Francesco Tursi, dell'economista Mimmo Cersosimo, che ha parlato nella doppia veste di studioso e di assessore regionale; del prof. Tonino Perna, che ha affrontato il tema di una nuova cooperazione nel Mediterraneo; dei tecnici ing. Giovanni Soda e dotto Antonio Scavello che hanno parlato, rispettivamente in nome dell' Amministrazione Provinciale di Cosenza e del Parco Nazionale del Pollino; del Consigliere regionale Damiano Guagliardi, che si è soffermato sul ruolo delle minoranze
linguistiche.
La seconda parte del volume, che si coordina perfettamente con lo sforzo di ricerca della prima parte, contiene i materiali completi della XII^ edizione degli Itinerari (ad eccezione fatta di quello del Senatore Cesare Marini sul ruolo di Domenico Mauro e di Mercedes Frias sui problemi dell'immigrazione), in cui si è colta l'occasione dell'entrata in vigore della Legge 482/99, per presentare un rapporto critico storico, linguistico, culturale, di lotte sociali delle minoranze linguistiche, evidenziando il cammino, sia pure faticoso, del nostro sforzo di ricerca.